MALFATTORI E POETI : NECESSARIA UNA PAR CONDICIO (LA SICILIA, 8 maggio 2010)

Published in Lettere

Chi compie azioni illecite, immorali e misfatti perseguibili a termini di legge è un malfattore. Chi è dotato di profondi sentimenti, chi ha un cuore gentile, chi ama le cose belle e vive tentando di far bello anche ciò che non lo è, ed è educato, onesto e tollerante, è un poeta. Ebbene, dai notiziari delle radio ai telegiornali, non si sente e non si vede altro che arresti, denuncie, corruzione, ruberie, delitti e quanto di peggiore può produrre un malvivente. Insomma, a chi delinque, è dedicata la maggior parte della durata delle trasmissioni.  Pertanto, proprio per una elementare e giusta applicazione delle sagge normative della  par condicio, le varie radio e televisioni dovrebbero dare un po’ di spazio anche ai poeti. Una poesia, un pensiero d’amore, un argomento gentile, sicuramente darebbero qualcosa di tenero e di piacevole ai tanti che, quotidianamente, da “poeti”, affrontano la dura giornata operando con onestà, coscienza, dedizione e, soprattutto, senza fare del male ad alcuno.

Raffaele Pisani

(LA SICILIA, 8 maggio 2010)

Last modification: Gio 30 Mar 2017
Tagged under: nature